Bimbi dei Miracoli, un evento nato per i piccoli per far crescere i grandi

di Emilia Vaccaro

Bimbi dei Miracoli, un evento nato per i piccoli per far crescere i grandi.

Gli adulti hanno il dovere di aiutare bambini e adolescenti a crescere nel modo corretto a livello fisico, psichico e sociale. 

Lo stile di vita delle famiglie di oggi è cambiato notevolmente, i genitori sono impegnati per molte ore al giorno in attività lavorative e delegano spesso tate, baby sitter e nonni ad occuparsi dei ragazzi. Nella vita frenetica in cui viviamo, con facilità si ricorre ai fast food per un pasto veloce e si ha poco tempo per dialogare; la situazione può sfuggire di mano e portare a problemi, medici e sociali, di non sempre facile soluzione. 

 

Basti pensare che i bambini italiani sono tra i più grassi d’Europa (dati della Childhood Obesity Surveillance initiative 2015-17 dell'Organizzazione Mondiale della Sanità) e che la comunicazione verbale sta diminuendo con una parallela impennata della comunicazione digitale in prevalenza via chat che se mal interpretata può portare a conflitti e isolamento.

Per fortuna esistono esperti che possono aiutare tutte le figure che ruotano intorno al bambino e alle famiglie a prevenire questi problemi ed affrontarli con la massima professionalità. Di questo si è discusso oggi, 17 gennaio, a Pisa presso la sede di Confcommercio alla presenza di rappresentanti di Istituzioni, medici, psicologi, educatori, associazioni di volontariato e genitori nel presentare alcuni temi che verranno approfonditi all’evento “Bimbi dei Miracoli”, che si svolgerà al Palazzo dei Congressi di Pisa dal 25 al 27 gennaio 2019.

Bimbi dei Miracoli nasce da un’idea di Evinco srl con l’obiettivo di aiutare i bambini a crescere in maniera armoniosa pensando alla loro salute fisica, psichica e sociale.

L’evento avrà la durata di tre giorni, ospiterà operatori del settore sanitario, pediatri, medici specialisti dei più svariati settori della medicina, psicologi, educatori e legali con la collaborazione di Confcommercio Provincia di Pisa, il patrocinio di Comune di Pisa, della Provincia di Pisa, della Società della Salute, dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana e il supporto di partner quali Paim e Palazzo dei Congressi di Pisa.

L’importante collaborazione di Confcommercio Provincia di Pisa si esplicita perfettamente nelle parole del direttore di Confcommercio di Pisa, Federico Pieragnoli:

"Sottolineare il valore delle nuove generazioni, prendersene cura sotto l' aspetto fisico, emotivo, intellettuale, è un dovere che nessuno può permettersi di trascurare.
Grazie a Bimbi dei Miracoli, la nostra città si candida così a 
diventare un significativo polo di attrazione per le tematiche dell'infanzia, grazie al supporto di esperti, medici, educatori e professionisti coinvolti. Come associazione siamo felici di supportare questa iniziativa, interamente centrata sulle necessità dell'infanzia e sullo sviluppo armonioso dei bambini, in cui ai necessari approfondimenti degli degli esperti si alterneranno momenti di gioco, laboratori creativi e tanto altro”.

Salute fisica

La nascita è sicuramente il momento più importante della vita di un uomo ed è fondamentale che persone esperte si prendano cura del bambino dal primo vagito. Questo lo sanno bene i medici che lavorano presso la Neonatologia pisana e in particolar modo nel centro NINA che regolarmente organizza corsi per formare, attraverso apposite simulazioni, medici e personale sanitario. I corsi vengono svolti con l’ausilio di appositi manichini programmati per simulare situazioni di emergenza in cui serve intervenire con manovre di primo soccorso, come nel caso dell’ostruzione delle vie aeree "Vorremmo allargare questi percorsi anche alle famiglie, alle mamme e provare a pensare a qualcosa a loro dedicato” ha sottolineato il Dott. Armando Cuttano che dirige i progetti e le iniziative del centro NINA.

Per tale motivo il centro NINA sarà presente a Bimbi dei Miracoli con conferenze ma anche con simulazioni che coinvolgeranno studenti, insegnanti, educatori e tutti i partecipanti all’evento.Nella crescita del bambino l’alimentazione è un fattore fondamentale ma non sempre le malattie che possono insorgere già dall’età infantile dipendono dallo stile di vita.
Ci sono casi come le lipodistrofie che sono malattie rare in cui le cause possono essere diverse e spesso è difficile arrivare ad una diagnosi precoce.

Come ha spiegato la Dott. Caterina Pelosini, biologa del Laboratorio di Chimica e Endocrinologia dell’AUOP e collaboratore del Centro Obesità e Lipodistrofie dell’UO Endocrinologia I diretto dal Prof. Ferruccio Santini: "Le lipodistrofie sono malattie rare che hanno una causa congenita quindi sono presenti fin dalla nascita oppure acquisita e quindi si manifestano nel corso della vita del paziente e sono caratterizzate da una perdita progressiva del tessuto adiposo sottocutaneo. Nell’azienda ospedaliera Universitaria Pisana, in particolar modo al centro Obesità e Lipodistrofie ci occupiamo della diagnosi e del trattamento di questa malattia e i pazienti che afferiscono al nostro centro hanno creato la prima associazione a livello nazionale, che si chiama AILIP-Associazione italiana Lipodistrofie, con l’obiettivo di aiutare ed informare tutti i pazienti affetti da questa patologia”.

Focalizzeremo l’attenzione anche su questo argomento perché è importante far conoscere alla popolazione cosa sono le malattie rare e come vivono i pazienti che ne sono affetti, di cui molti sono giovani.

 Salute psichica e sociale

La cronaca ci porta all’attenzione tutti i giorni litigi tra le mura domestiche finiti spesso in tragedia perché problematiche che possono insorgere in tutte le famiglie non sono state gestite attraverso una comunicazione efficace e si è arrivati al conflitto tra genitori.

Nella conflittualità genitoriale chi soffre maggiormente è il minore il quale viene strumentalizzato in quanto destinatario della sofferenza e prevaricazione dei genitori, i quali per ottenere vittoria nei confronti dell’altro coniuge utilizzano le esigenze del minore a scusante delle richieste avanzate, costringendo e coinvolgendo il minore nelle vicende giudiziarie.
Ciò costituisce abuso della podestà genitoriale che travalica i limiti della liceità sino a sfociare in veri e propri maltrattamenti”
ha precisato l’Avv. Concetta Gugliotta, Avvocato Cassazionista Foro di Pisa Diritto Penale. 

Avvocati civilisti e penalisti del Foro di Pisa e psicologi incontreranno la popolazione per chiarire molti aspetti che riguardano la separazione e come poter tutelare il minore.

I ragazzi non devono mai sentirsi abbandonati anche quando vivono situazioni familiari difficili o in contesti meno stimolanti. Con questo spirito nasce il progetto “ScuolaPop” che potremo vivere grazie alla fondatrice della Scuola Popolare Tor San Lorenzo Alice Trastulli:  “Siamo nella periferia di Roma un territorio abbandonato al degrado e alla dispersione scolastica, la "scuola popolare" diventa ogni giorno l'unica alternativa ma anche una nuova possibilità educativa per centinaia di ragazzi e famiglie”.

“ScuolaPop” è un meraviglioso percorso volto a dare ascolto all'esigenza crescente, in alcuni quartieri delle nostre città, di luoghi, tempi e persone che sostengono, ascoltano, giocano e guidano i pomeriggi di ragazzi e bambini che altrimenti resterebbero soli a se stessi.

Alice è attualmente educatrice outdoor presso l'Asilo del Mare di Ostia, progetto dell'associazione Manes.

E’ vero che bisogna educare i nostri giovani ma l’educazione può essere svolta anche in modi differenti e considerando che ogni bambino è diverso dagli altri.
E’ quello che fa tutti i giorni Elisa Pierri, educatrice esperienziale che collabora con l’associazione Manes, mettendo in primo piano l'individualità del bambino, che costruisce insieme alla comunità educante, le basi dell'educazione silenziosa attraverso lo studio di uno spazio 06 e dell'educazione al bello 
“Il concetto dell'educazione silenziosa ci permette di staccarci dai canonici costrutti teorici ed  entrare nel vivo del poter fare e attuare cambiamenti con il fine di evolverci ed esprimerci”.

 E per essere sempre più vicini alla natura e alle esigenze del pianeta l’associazione Manes sarà presente con conferenze e mostre a tema.

“Scuole naturali è il network di educatori, insegnanti, esperti, studenti e genitori che vogliono contribuire ad un nuovo paradigma educativo più vicino alle esigenze del pianeta e degli esseri umani. È una piattaforma per la formazione, per scambiarsi esperienze e poter incontrare le persone con le stesse sensibilità. Il seme del cambiamento ha messo radici.
Pur tra mille difficoltà non siamo più soli, c'è una foresta che cresce, un mondo che cambia” ha dichiarato Danilo Casertano, presidente dell’associazione Manes.

Per uno sviluppo armonioso del bambino non bisogna trascurare aspetti dello stile di vita quali il movimento, l’attività fisica e il gioco.

Per tale motivo a Bimbi dei Miracoli saranno presenti attività sportive come la pallavolo con l’ASD Ospedalieri e la scuola di danza Ghezzi ma anche spettacoli teatrali e laboratori dedicati alla sana e corretta alimentazione con varie associazioni tra cui “Il Gabbiano”.

“L’attività teatrale per i bambini e le bambine è un ottimo strumento di conoscenza di sé e delle proprie potenzialità espressive. Il teatro di figura, di cui mi occupo principalmente, permette una grande libertà creativa anche attraverso la manualità” ha evidenziato Daniela Bertini, presidente dell’Associazione “Il Gabbiano”.

Con il gioco possono essere apprese anche le lingue straniere. Per tutta la durata dell’iniziativa bambini e ragazzi potranno partecipare a laboratori per fasce di età dedicati all’inglese promossi dall’associazione “I Cavalieri”.

Per stimolare le passeggiate e la conoscenza della splendida città, nella prima giornata di Bimbi dei Miracoli si svolgerà un laboratorio didattico dedicato alle Mura di Pisa.

L’intero evento è infatti convenzionato con le Mura di Pisa: i visitatori di 'Bimbi dei Miracoli' potranno accedere al prezzo ridotto di 2 euro al camminamento in quota che permette di ammirare le bellezze della città dall'alto.

L'accesso più vicino è in piazzetta del Rosso e il percorso arriva fino a piazza dei Miracoli. La convenzione è valida nei giorni dell'evento, dal 25 al 27 gennaio, basterà presentare all'accesso delle Mura il ticket di ingresso per 'Bimbi dei Miracoli'. In questo periodo dell'anno le Mura sono aperte dalle 10 alle 15.30. I bambini fino a 8 anni entrano gratuitamente.

Il programma è ricchissimo e c’è spazio per tutti.

Vi aspettiamo dal 25 al 27 gennaio 2019 al Palazzo dei Congressi, condividere è il miglior modo per affrontare la vita!

  

 

 

Share this item
(0 Voti)

Vota questo articolo

Altro in questa categoria: « Single Port e Microlaparoscopia: la parola agli esperti... PTC Therapeutics lancia un nuovo programma per sostenere i progetti di ricerca su malattie genetiche rare »

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

healthitalynet® è un marchio registrato

Questo sito non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali.

Entra in HIN

benvenuto!

I Convegni

 

HealthItalyNet, la rete nazionale dove i protagonisti, Utenti, Medici Specialisti, Infrastrutture Sanitarie, Aziende del settore e Sostenitori istituzionali, contribuiscono sinergicamente a creare un ambiente di confronto, incontro, informazione, educazione in ambito sanitario in grado di fornire servizi specialistici esclusivi.